Dipendenze e nuove dipendenze:

prevenzione e supporto formativo alle famiglie

Il progetto originario e suoi sviluppi

EDU.CARE è stato promosso e realizzato grazie al Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ed è stato portato avanti in stretta collaborazione con UNODC – Ufficio Droghe e Crimine dell’ONU e che è seguito al Programma di Sostegno alle Famiglie SFP gestito dal MIUR. Agenzia Esecutiva per la realizzazione del progetto è stato il Centro Internazionale di Formazione dell’International Labour Organisation (ILO – Agenzia specializzata delle Nazioni Unite). 

La fase operativa nella città di Cagliari è stata seguita dal Centro Sportivo Italiano nel 2011 come progetto finalizzato alla prevenzione precoce delle dipendenze da stupefacenti tra i giovani attraverso il supporto formativo per i genitori, adolescenti, educatori e insegnanti.

Obiettivo imprescindibile è sempre stato quello di rafforzare le competenze educative dei genitori e di offrire loro un sostegno sia psicologico che formativo attraverso una serie di incontri fra genitori per fornire loro in aiuto specialistico mirato alle loro necessità e le conoscenze adeguate per prevenire e individuare l’insorgere delle dipendenze.

Nel 2019 è stato possibile riproporre EDU.CARE grazie al contributo erogato dalla Fondazione di Sardegna. 

Nel 2020 a causa dell’arrivo della pandemia, il progetto ha subito delle modifiche: gli incontri delle famiglie non potendosi più svolgere in presenza si sono trasformati in videoconferenze.

Nel 2021 sia per il rispetto delle norme di prevenzione sia per i buoni risultati ottenuti nel 2020 con le videoconferenze, si è deciso di riformulare il progetto in una versione completamente digitale e che fosse così non solo più efficace ma anche fruibile a un numero illimitato di famiglie.

Il percorso è stato così rimodulato e fruibile online mediante il semplice accesso alla piattaforma digitale corsi.edu-care.academy.

Il progetto oggi: edu.CARE - il percorso formativo online

Il progetto nel corso del tempo ha mantenuto i suoi obiettivi e, oltre a essersi migliorato, si è anche occupato delle cosiddette “nuove dipendenze” come quelle tecnologiche dovute all’abuso dell’utilizzo dello smartphone, computer e consolle di gioco.

Conoscere e saper riconoscere le dipendenze e le cosiddette “nuove dipendenze” è infatti sempre più indispensabile per poterle affrontare, e ancora meglio, prevenire.

edu.CARE mira proprio a questo: offrire un sostegno formativo concreto ai genitori per difendere i propri figli dai pericoli delle dipendenze e, allo stesso tempo, ai figli per “dire no” ai pericoli delle dipendenze.

In cosa consiste dunque oggi edu.CARE? In un breve percorso formativo online rivolto ai genitori e ai figli attraverso 5 “video-incontri” in cui degli operatori qualificati affrontano il tema delle dipendenze trattando i 5 temi chiave del percorso: dipendenze, emozioni, comunicazione, comportamenti e ruoli.

Per ovvie ragioni di età, gli argomenti dei 5 video-incontri sono affrontati in maniera differente a seconda del loro destinatario.

Il percorso edu.CARE è gratuito e richiede solo un unico versamento di 35 euro per la quota associativa famiglia.

Il percorso formativo prevede un calendario programmato dei video-incontri da seguire nell’arco di 30 giorni. Una volta terminato, tutte le famiglie partecipanti riceveranno una sintesi del percorso

Per iscriversi e ricevere ulteriori informazioni clicca sul pulsante 

Grazie per aver voluto conoscere e condividere l’importante valore formativo del progetto edu.CARE.

CONDIVIDI QUESTO PROGETTO CON I TUOI AMICI
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on telegram
Share on whatsapp
Share on email